Seleziona una pagina

Grazie a Ruleat, il ristorante non sarà mai più quello di una volta.

E’ ora di dire addio ai banali e costosi metodi di gestione dei ristoranti.
Con Ruleat riuscirai a organizzare, misurare e quantificare il tuo lavoro e quello del tuo staff, senza nessun tipo di installazione complessa.
Il servizio offerto ai clienti migliora, e inevitabilmente il fatturato del ristorante cresce, riuscendo a riscontrare un aumento dei ricavi fin da subito.

Attraverso un sistema dotato di tre interfacce, una per ogni ruolo all’interno del ristorante, il cameriere sarà in grado di prendere gli ordini e sapere con precisione quando andare a ritirare i piatti in cucina.
Il ristoratore avrà tutto sotto controllo, e grazie al potere della tecnologia Cloud, potrà verificare statistiche e andamento anche da casa.
La cucina potrà gestire le comande con una semplicità e facilità disarmanti rispetto all’antiquato metodo del foglietto di carta.

Il CEO di Ruleat è Michele Pavone, è un esperto ristoratore da diversi anni, affiancato da un team di ragazzi giovani e validi. Giuseppe Bruno, COO ed eccellente grafico, con alle spalle un palmares di tutto rispetto tra le più grandi aziende italiane; Mattia Merra, dottore in psicologia del marketing; Daniele Trimarchi, sviluppatore vincitore di svariati Hackathon, tra cui uno promosso dall’Agenzia Spaziale italiana. E ancora Andrea Buzzao, Aurora Rossetti e Marco Romeo.

 

Il 16 novembre Ruleat ha partecipato al Demo Day, evento finale del programma di accelerazione di Luiss Enlabs, il più grande acceleratore di startup in tutta Italia. All’evento hanno partecipato investitori, gruppi di investimento ed esponenti delle maggiori testate giornalistiche nazionali.
Il giorno dopo, il team di Ruleat appariva nella prima pagina della sezione Società de “La Repubblica“, con un articolo dedicato.

 

Oggi Ruleat è già in moltissimi ristoranti di Roma, e lavora ogni giorno, per essere, sempre, nel futuro dei ristoranti.

.

advertisement